Autore: wp_1227939

Graziano Pompili

Graziano Pompili

Graziano POMPILI  (1943 Fiume, Istria) vive e lavora fra Montecchio Emilia e Carrara. Ha studiato scultura e incisione all’Accademia di Belle Arti di Bologna. E’ stato docente di scultura all’Accademia di Belle Arti di Bologna e all’Accademia di Brera a Milano. E’ stato invitato a numerose …

Massimo Pulini

Massimo Pulini

Massimo PULINI(1958 Cesena) vive e lavora a Montiano (FC). Artista e storico dell’arte, docente di Pittura all’Accademia di Belle Arti di Bologna, è stato assessore alla Cultura del comune di Rimini. Da più di tre decenni svolge un’intensa attività artistica, che lo ha portato ad …

Nicola Samorì

Nicola Samorì

Nicola SAMORI’   (1977 Forlì) vive e lavora a Bagnacavallo (Ra). Si è diplomato nel 2004 all’Accademia di Belle Arti di Bologna. Pittore e scultore, nel suo percorso si evidenzia il tentativo di mettere in pericolo forme derivate dalla storia della cultura occidentale: in esse l’apertura del corpo rappresentato e della superficie pittorica si mostrano senza soluzione di continuità e si ha l’impressione che la nascita di una nuova opera comporti sempre il sacrificio di una antica. A partire dal 2010 si affacciano nei suoi lavori le prime scorticature del pigmento. L’anno successivo si tiene la sua prima personale in una sede museale: Fegefeuer, Kunsthalle, Tubinga. Nel 2014 si sono succedute mostre personali e collettive allo Schauwerk di Sindelfingen, al MAC di Lissone, alla Kunsthalle di Kiel e negli interrati palladiani di Palazzo Chiericati a Vicenza. L’anno successivo è selezionato per partecipare alla 56ma Biennale di Venezia, e inserito nel progetto espositivo Codice Italia curato da Vincenzo Trione. Sempre nel 2015 il TRAFO Centre for Contemporary Art di Stettino gli dedica una vasta monografica dal titolo Religo. Del 2016 la partecipazione alla 16° Quadriennale Nazionale d’Arte di Roma e a Gare de l’Est, Teatro Anatomico di Padova. Nel 2017 partecipa alla collettiva Art in Art presso il MOCAK di Cracovia e hanno luogo due monografiche al Centro Arti Visive Pescheria di Pesaro e alla Neue Galerie di Gladbeck. Fra il 2017 e il 2018 prende parte alla mostra The New Frontiers of Painting presso la Fondazione Stelline di Milano, dove ritorna nella primavera del 2019 in occasione della mostra The Last Supper after Leonardo. A fine 2019 tiene la personale Cannibal Trail, presso il Yu-Hsiu Museum of Art, Caotun (Nantou, Taiwan), la prima in Asia; a inizio 2020 allestisce a Napoli, presso la Fondazione Made in Cloister e il Museo Archeologico, il progetto Black Square. In novembre apre una personale al Museo Mart di Rovereto dedicata alla figura di santa Lucia, una delle immagini-guida degli ultimi anni del suo lavoro. Del 2021 l’antologica ‘Sfregi’ nella sede di Palazzo Fava a Bologna a cura di Alberto Zanchetta e Chiara Stefani.

Visualizza Portfolio 1

Visualizza Portfolio 2

Visualizza Portfolio 3

Visualizza Portfolio 4

Visualizza Portfolio 5

Andres Serrano

Andres Serrano

Andres SERRANO  (1950 New York, Usa) vive e lavora a New York. Negli anni ’60 studia alla Brooklyn Museum of Art School di New York. Dal 1990 ad oggi ha tenuto numerose mostre e sue opere fotografiche sono state acquisite dai maggiori musei internazionali. Nel 1993 …

Jurgen Schadeberg

Jurgen Schadeberg

Jurgen SCHADEBERG  (1931 Berlino – 2020 La Drova, Spagna) fotografo sudafricano di origine tedesca di rilievo internazionale, autore di ‘Black & White Fifties’ – immagini in bianco e nero scattate negli anni cinquanta – che fermano momenti di vita nei quartieri dei bianchi e nelle township dei neri, performances musicali e figure straordinarie …

Vanni Spazzoli

Vanni Spazzoli

Vanni SPAZZOLI  (1940 Forlì) vive e lavora a Sant’Agata sul Santerno (Ra). Ha iniziato la sua attività artistica alla fine degli anni ’60. Alla solida formazione figurativa, l’artista ha presto legato una tensione puramente pittorica basata sul valore della materia e sulla pregnanza gestuale dell’immagine. Nei primi anni ’70 è stato presente in importanti mostre a livello regionale, ma ben presto il suo lavoro ha suscitato interesse e apprezzamento in ambito nazionale e successivamente in diverse realtà europee. Negli anni ’70 e ’80 è stato invitato alle Biennali d’arte di Romagna (1976-1982) e a tenere mostre personali presso Galleria di S.Mercuriale a Forlì, Palazzo del Podestà a Faenza e Galleria Nuovo Ruolo a Forlì. Negli anni ’90 è stato presente in mostre ed eventi d’arte in Italia, Germania, Olanda, Belgio, Spagna, Francia. Del 1995 è la mostra ‘Ver Sacrum’ presso l’Oratorio di San Sebastiano a Forlì a cura di Valerio Dehò, con una testimonianza critica di Franco Patruno. In quel periodo, l’universo figurativo dell’artista assume contorni ben definiti entro intimi ed inconsci territori animati da personaggi ed esseri allegoricamente trasfigurati rispetto alla visione del reale. Dalla fine degli anni ’90 numerosi gli eventi artistici: la mostra alle Pescherie della Rocca a Lugo nel 1998, l’evento ‘Venezia Arte’ nel 1999, la grande mostra al Museo del Senio di Alfonsine nel 2003, la personale al Palazzo del Commercio di Lugo e l’antologica ‘Paure’ al Museo S.Rocco a Fusignano. Del 2001 ‘Novecento in Romagna’ a Cesena a cura di Claudio Spadoni, del 2003 ‘Trentaquaranta’ a cura di Orlando Piraccini presso la Galleria Comunale di Faenza e ‘Percorsi comunicanti’ a Palazzo Albertini, Forlì. Nel 2009 l’artista è invitato da Claudio Spadoni al prestigioso Premio ‘Marina di Ravenna’ al MAR Museo d’arte della Città. È invitato inoltre alle edizioni 2008 e 2010 della Biennale di Roncaglia, S.Felice sul Panaro. Nel 2011 tiene la personale ‘Vanni Spazzoli. Magazzino della memoria’ presso L’Ariete artecontemporanea di Bologna, accompagnata da un catalogo monografico con testi di Eleonora Frattarolo e Claudio Spadoni. Nel 2014 una seconda personale all’Ariete artecontemporanea, ‘Vanni Spazzoli Inner patterns, con un testo di Marco Dalpane e la presentazione delle covers dell’etichetta discografica “A simple lunch’ dedicate alle sue opere. Nel 2013 gli viene dedicata una grande retrospettiva dal titolo ‘VANNI SPAZZOLI. Nuovi e vecchi racconti’ a cura di Claudio Spadoni agli Antichi Magazzini del Sale di Cervia, corredata da un’ampia monografia. Fra il 2014 e il 2016 è invitato alle rassegne ‘Cantiere artistico’ a San Mauro Pascoli|ex fabbrica MirMar, ‘Riquadri’ Alba Progetti Studio in Palazzo Machirelli Dal Pozzo a Imola e ‘Vanni Spazzoli’ presso Galleria Civica Faro Arte a Marina di Ravenna con il patrocinio di Regione Emilia Romagna e Provincia di Ravenna. Nel 2018 la Galleria L’Ariete artecontemporanea di Bologna gli dedica una nuova personale ‘Vanni Spazzoli. Astrazioni’ ed è invitato alla rassegna ‘Il disegno della polvere’ nell’ambito della Biennale del Disegno di Rimini, entrambe le mostre a cura di Eleonora Frattarolo. Con la Galleria partecipa inoltre a Arte Fiera, Bologna e Art Verona, Verona. Vanni Spazzoli dal 2008 è rappresentato dalla Galleria L’Ariete artecontemporanea di Bologna, con la Galleria ha partecipato a Arte Fiera Bologna, Art Verona, MiArt Milano, Art Karlsruhe (D). Le sue opere sono in collezioni italiane e internazionali.

Visualizza Portfolio 1

Visualizza Portfolio 2

Visualizza Portfolio 3

Visualizza Portfolio 4

Ayano Yamamoto

Ayano Yamamoto

Ayano YAMAMOTO  (1979 Kanagawa, JP) vive e lavora a Tokyo. Laureata nel 2003 in Lingua e Letteratura Anglo-americana alla Keio University di Tokyo e nel 2008 alla Tokyo Art University, nel 2009 viene selezionata dalla Fondazione Bevilacqua La Masa per una residenza in un atelier in un palazzo storico aVenezia, …

Cang Xin

Cang Xin

CANG XIN(1967 China) vive e lavora a Beijing, China. Artista noto a livello internazionale, è autore di performances e cicli fotografici presentati in numerosi contesti e sedi museali. Visualizza Portfolio