Autore: wp_1227939

L’ARIETE artecontemporanea | summer newsletter

L’ARIETE artecontemporanea | summer newsletter

C A S A D E I P E N S I E R I 2 0 2 1 Targa Volponi 2021 a VIRGINIA ARGENTERO Festa Nazionale dell’Unità Bologna Parco Nord | 7 settembre ore 21 Sala Casadeipensieri intervengono Lorenzo BALBI Piero DEGGIOVANNI Eleonora FRATTAROLO conduce Bruno STEFANI Giovane artista della Galleria, Virginia Argentero ha vinto il Premio della …

Mirta Carroli  Silvae

Mirta Carroli Silvae

L’ A R I E T E  a r t e c o n t e m p o r a n e a

MIRTA CARROLI

LE SELVE DANTESCHE

Silvæ, per commemorare Dante

new address

L’ARIETE artecontemporanea Via Marsili 7, Bologna

opening sabato 11 settembre 2021 ore 18

lunedì 13 settembre 2021 evento dedicato a Dante dalle ore 17.30

Apertura mostra dall’11 settembre al 9 ottobre e dal 18 al 23 ottobre 2021

Dall’11 al 16 ottobre la Galleria sarà chiusa per partecipazione ad ArtVerona

Orario da lunedì a sabato 17-19.30 o su app|Info 348 9870574 | www.galleriaariete.it

La mostra si svolgerà nel rispetto delle normative anticovid vigenti al momento

Tra le iniziative per commemorare il massimo Poeta nel settimo centenario della morte, la galleria L’Ariete artecontemporanea di Bologna presenta un progetto della scultrice Mirta Carroli coadiuvata dal ricercatore e divulgatore dantista Guido Mascagni e dalla poetessa Maria Luisa Vezzali. Tema è l’interpretazione delle selve dantesche come luogo di smarrimento morale e civile, la via per uscirne per ritrovare sensi e significati dell’esistenza in un percorso dall’allegoria alla vita di tutti i giorni.

Dal titolo Silvæ, la mostra-evento consiste in alcune sculture in acciaio cor-ten di Mirta Carroli – accompagnate da due video di Guido Mascagni e una decina di carte intelate dell’artista – intese a rappresentare e interpretare alcuni passi della Commedia come ‘pagine aperte’ nella prima sala. Nella seconda sala Mirta Carroli presenta alcuni disegni con interpretazioni delle figure femminili più rappresentative dell’opera di Dante affiancate da un trittico dedicato alle tre selve. Il progetto è introdotto da un testo di Maria Luisa Vezzali e animato da una lectura di Guido Mascagni.

MIRTA CARROLI (Brisighella 1949) vive e lavora tra Bologna e Milano. Dopo gli studi artistici, ha insegnato Discipline Plastiche presso il Liceo  Artistico e Didattica dell’Arte all’Accademia di Belle Arti di Bologna. È attiva dal 1984 con numerose mostre personali e collettive in Italia e all’estero e ha al suo attivo diverse sculture di grandi dimensioni. Nel 1999 riceve il Premio Marconi per la Scultura e nel 2018 è nominata Accademica Clementina mentre nel 2019 le viene conferita la Targa Volponi alla carriera. Tra le mostre pubbliche più significative, le esperienze internazionali di scultura a Lubiana e Graz nel 1992, le Triennali d’Arte Contemporanea di Bologna nel 1993 e 1997, le Biennali di scultura di Gubbio nel 1994, 2005 e nel 2016 e di Palazzo Massari a Ferrara nel 1994 e 1996. Espone nel 1994, 2003 e nel 2011 a New York e nel 1995 alla XLVI Biennale d’Arte di Venezia. Nel 1995 esegue una grande scultura “Il tempio delle Voci” a Brufa di Torgiano e nel 2000 la personale “Rilievi” alla Galleria G7 di Bologna. Nel 2007 è presente in Cina a Shanghai con sculture e una perfomance al Mooma di Shanghai. Nel 2008 progetta una mostra antologica a Brisighella, con sculture ed installazioni nel territorio per la cura di P. Bellasi e G. Bonomi. Nel 2009 è presente con numerose sculture di grandi dimensioni a Castello di Pergine Valsugana su invito di F. Batacchi. Tra le mostre recenti le collettive nel Parco della Reggia di Racconigi “Scultura Internazionale a Racconigi” a cura di L. Caramel nel 2010, a Rimini nel Castello Sismondo “Progetto  Scultura” a cura di B. Buscaroli nel 2011, segue la personale a Palazzo Schifanoia a Ferrara nel 2010/2011 per la cura di A. Andreotti. Presenta nel 2012 i suoi Gioielli al Museum of Arts and Design di New York e nel Convento di S. Francesco a Bagnacavallo P. Bellasi cura una sua mostra antologica “Il tesoro dei Giganti” nel 2013. Nel 2016 è invitata da E. Frattarolo alla mostra “Stanze della meraviglia” alla Rocchetta Mattei a Riola di Vergato, seguita dalla mostra “Bologna dopo Morandi” a Palazzo Fava a cura di R. Barilli. Nel 2017 è tra gli artisti invitati alla mostra “My way. A modo mio Ginevra Grigolo e lo Studio G7” presso il Museo d’Arte contemporanea Mambo di Bologna per la cura di R. Barilli. Su invito di S. Malossini nel 2017 è presente con una scultura in ferro alla nuova Collezione dell’Assemblea Legislativa della Regione Emilia Romagna. Nel 2018 inaugura una scultura di sei metri “Nike” in acciaio cor-ten in una rotonda a Faenza. Per Parma città della Cultura 2020 esegue una scultura nel “Sentiero dell’Arte” a cura di A. Vettori. Nel 2004 pubblica il libro-opera “Dieci nell’uno” (ed. Eidos Mirano) progettato e realizzato insieme alla poetessa Maria Luisa Vezzali e nel 2011 esce per le stampe “Forme implicite gioielli di faïences” con poesie di Maria Luisa Vezzali per la casa Editrice Allemandi di Torino.

Back to myself

Back to myself

L’ARIETE artecontemporanea BACK TO MYSELF JINGGE DONG | LUCA LANZI | PAOLO MIGLIAZZA new address L’ARIETE artecontemporanea Via Marsili 7 Bologna 26 aprile 24 giugno 2021  |  www.galleriaariete.it da lunedì a sabato 17-19.30 o su app 348 9870574 Aperture speciali in occasione di ART CITY Bologna 2021 promosso dal …

Virginia Argentero

Virginia Argentero

Virginia ARGENTERO(1995 Torino) vive e lavora a Torino. Ha frequentato l’Accademia di Belle Arti di Bologna, attualmente risiede a Brema per perfezionare la sua ricerca in ambito video e sonoro. Nel 2018 ha vinto il Premio ArtUp della Critica promosso da Fondazione Zucchelli e Accademia …

Donald Baechler

Donald Baechler

Donald BAECHLER  (1956 Hartford,Usa) vive a New York. Studia arte a New York e Frankfurt (D) e negli anni ’80 partecipa della emergente scena artistica dell’East Village di New York. Nelle sue opere usa frammenti di stampa e tessuti, fotografie, cartoline, souvenir di viaggi per creare un immaginario personale. Ha insegnato in Accademie e Università di molti paesi e esposto in gallerie (Sperone Westwater, Tony Shafrazi, Lucio Amelio) e musei internazionali (Museum of Modern Art, Whitney Museum of American Art, Guggenheim Museum New York, Centre Georges Pompidou, Stedelijk Museum Amsterdam, Albertina Vienna, Lenbachhaus Monaco).

Visualizza Portfolio

Willie Bester

Willie Bester

Willie BESTER  (1956 Montagu, Sud Africa) vive e lavora a Kuilsrivier, Cape Town. Willie Bester è uno degli artisti attivisti più significativi del Sud Africa, focus della sua ricerca una complessa rappresentazione a livello sociale e politico del Sud Africa postapartheid attraverso dipinti, assemblaggi e sculture …

Sandro Chia

Sandro Chia

Sandro CHIA  (1946 Firenze) vive e lavora a Montalcino. Dopo studi d’arte e viaggi si stabilisce a Roma, dove da un lavoro concettuale arriva ad uno stile pittorico più figurativo, e poi a New York. Membro del movimento della Transavanguardia con Clemente, Cucchi, De Maria e …

Conrad Botes

Conrad Botes

Conrad BOTES  (1969 Ladysmith, Sud Africa) vive e lavora a Cape Town. Ha studiato arte all’Università di Stellenbosch e illustrazione all’Accademia di Den Haag. Vissuto in Sud Africa sotto l’apartheid, nella sua ricerca affronta questioni di razza e della condizione umana con immagini post-pop. E’ autore di fumetti satirici per la rivista Bitterkomix. Ha esposto al Gothenburg Kunsthalle (Svezia), alla XVII Biennale di Sydney (Australia) e alla III Guangzhou Triennal (China).

Visualizza Portfolio

Roberto Bissani

Roberto Bissani

Roberto BISSANI  (1951 Bolzano) vive e lavora a Bologna. Dagli anni ’70 la sua ricerca artistica coinvolge diversi ambiti (fotografico, letterario, scientifico). Nel 1999 rende pubblico parte del suo lavoro artistico, con la stampa del libro ‘Prima del Distacco’, testi poetici e sequenze di immagini tratte …