L E M E H 42 DRAWING RENAISSANCE

opening sabato10 settembre 2016 ore18|via d’azeglio 42 bologna

10 09|20 10 2016|Info 348 9870574|www.galleriaariete.it

orario   lun gio ven sab 15.30 19.30 | mar mer 15.30 17.30

GEP Giornate Europee del Patrimonio 2016 |domenica 25 09 apertura ore 16|19

AMACI Giornata del Contemporaneo 2016 | sabato 15 10 apertura ore 15.30|20

 

 

In mostra un progetto ideato per gli spazi della Galleria da LEMEH42, artista apprezzato nel panorama delle giovani generazioni, autore di videoanimazioni, graffiti su vetro, wall drawings che hanno ricevuto segnalazioni e premi in numerosi contesti internazionali.

Drawing Renaissance è il titolo di una installazione di venti opere a tecnica mista su tela che, come scrive l’artista, sono un omaggio necessario al disegno e alla sua storia profondamente legata alla storia dell’arte italiana e internazionale. Una riflessione su disegno rinascimentale e rinascimento del disegno, espressione che ha costituito la nervatura di tanta parte della genesi artistica fino alle espressioni contemporanee del graffitismo e alla videoarte che trova nelle declinazioni di William Kentridge esempi di straordinaria sintesi fra tecnica e poetica. In ‘Drawing Renaissance’ l’autore riflette sullo specifico del disegno contemporaneo, lavorando su disegni ispirati a opere rinascimentali che attraverso cancellature, segni, interventi di matrice graffitista diventano frames dell’immaginario visivo contemporaneo. Un lungo lavoro di addizione e sottrazione di materia, tratti di matita a carboncino che si sovrappongono e cancellazione degli stessi tratti, alla ricerca di un equilibrio fra instabilità del processo creativo e compiutezza dell’immagine.

 

LEMEH42 nasce nel 1978 in provincia di Ancona, nel 2000 a Londra si avvicina alla fotografia, nel 2003 si laurea in Italia con una tesi sperimentale sulla poesia del poeta gallese Dylan Thomas presentando un’opera video realizzata con scatti fotografici. Nello stesso anno vince il premio per il miglio portfolio a Savignano Immagine che gli permetterà l’anno seguente di partecipare al Toscana Photograhic Workshop con Michael Ackerman. Nel 2006 grazie all’opera “I know you are but what am I” viene invitato a Parigi da Pépinieres Européennes pour Jeunes Artistes alla Nuit Européenne pour la Jeune Creation. Sempre nel 2006 viene invitato da Marisa Vescovo a SerrOne Biennale internazionale di artisti emergenti a Monza. Negli anni successivi le sue opere video vengono selezionate e premiate in numerosi festival di video arte internazionali (The 809 International New Image Art Festival, Yichang City Cina, FILE 08 Sao Paulo Brasile, New Media Art Biennale, Madeira Portogallo). Nel 2009 vince a Bologna il Premio Iceberg e rappresenta l’Italia alla Biennale Europea dei Giovani Artisti a Skopje, Macedonia. Dallo stesso anno l’Ariete artecontemporanea diviene la sua galleria di riferimento. Nel 2015 tiene in Galleria la mostra ‘2004|2014 video animazioni vetri graffiati’ con catalogo monografico a cura di Eleonora Frattarolo in cui ripercorre dieci anni di ricerca multimediale, nell’ambito del progetto internazionale ‘Macrocosmi|Ordnungen der Anderer Art Bologna Berlino’. Le ispirazioni della ricerca di LEMEH42 spaziano dalle suggestioni della scienza all’arte contemporanea, fino all’avanguardia letteraria.