Navigation: Home Artisti BESTER Willie
BESTER Willie

 

 

 
Bester-Willie-vanghe-Galleria Ariete arte contemporanea galleriaariete.it
Willie Bester

 

WILLIE BESTER, uno dei più apprezzati artisti del moderno Sud Africa, uno dei piu' ricercati da critica e mercato internazionali, ma anche un grande testimonial dell'impegno di molti per una vita migliore, soprattutto dei più deboli e dei bambini. Impegnato al fianco di Nelson Mandela in una battaglia per la difesa dei diritti della popolazione nera, ma soprattutto per trovare aiuti per i piccoli delle famiglie più povere, ancora oggi, a diversi anni dalla fine dell'apartheid, costrette nelle poverissime abitazioni delle township attorno a Cape Town o altre città , spesso nate accanto a discariche di rifiuti.

 

Bester si ispira proprio a questo orizzonte, fatto di montagne di oggetti buttati, appartenenti alla cultura occidentale, come vecchi transistors, giocattoli rotti, taniche di benzina, o vanghe e lamiere contorte, per darci un'immagine vera di questa realtà , in un percorso a metà  strada tra la pittura e la scultura in cui gli oggetti diventano documenti di vita, ma anche di speranza. È un archeologo del presente che scava nelle township, dove vive la popolazione nera più emarginata, ricercando tra i detriti e gli oggetti scartati tutto ciò che può raccontare e affermare una nicchia della storia africana attuale.

 

Willie Bester nasce nel 1956 a Città  del Capo, in Sud Africa.

 

South Africa Trilogy

Willie Bester

 

Bester-Willie-not-for-sale-Galleria Ariete arte contemporanea galleriaariete.it

 

 

 

 

25 ottobre / 2 dicembre 2008

[ Domenica 26 ottobre ore 16/20 per Arte a Bologna Citta' d'Arte ]

 

 

L'ARIETE artecontemporanea presenta - nell'ambito della stagione espositiva 2008/2009 nella sua sede di Via D'Azeglio 42 a Bologna - il progetto SOUTH AFRICA TRILOGY trilogia di mostre dedicate a tre fra i maggiori artisti contemporanei sudafricani, testimoni attraverso pittura e fotografia delle grandi problematiche del post apartheid, ma anche della grande creativita' attuale sudafricana. Uno spaccato dell'Africa attuale, attraversata da mille realtà  in antitesi fra loro, un'Africa in cui a enormi problemi di sviluppo si affiancano fermenti e testimonianze artistiche di valore internazionale riconosciuto, come il Nobel per la letteratura allo scrittore sudafricano Coetzee e le mostre in diversi paesi dei suoi artisti contemporanei. Il ciclo espositivo 'South Africa Trilogy', dai forti contenuti sociali per le emergenze di quella realta' soprattutto per i bambini e i giovani a cui saranno dedicati nuclei di opere in ognuna delle tre mostre, proseguira' con la prima personale a Bologna di Jurgen Schadeberg, fotografo di rilievo internazionale autore di 'Black&White Fifties' e il ritorno di Conrad Botes, autore di ispirazione graffitista.  

 

Apre il ciclo una personale di WILLIE BESTER. In mostra venti opere, in gran parte realizzate per lo spazio della Galleria, documentate in un Catalogo monografico.  

 

In Willie Bester - uno dei più famosi artisti africani - che da anni si batte attraverso la sua arte per la difesa diritti umani in Sud Africa, la ancora difficile realtà  del post apartheid è rappresentata attraverso opere realizzate con materiali di recupero, giocattoli rotti, vanghe, taniche di benzina, simbolicamente scarti delle società  industrializzate, su cui l'artista dipinge immagini di vita e volti di donne, uomini, bambini che ci osservano con straordinaria vivezza e stile pittorico divenuto inconfondibile agli occhi del suo pubblico ormai internazionale. Quanti hanno potuto incontrare Bester a Bologna nel 2001, in occasione di una grande mostra dedicata alle sue opere nella sede della Galleria L'Ariete e di un importante Convegno sull'arte africana contemporanea a cui l'artista ha partecipato, hanno apprezzato la qualità  artistica e umana di un uomo da sempre impegnato a testimoniare con la propria arte, al fianco di Nelson Mandela, i momenti più difficili della lotta all'apartheid in Sud Africa, in un percorso da lui stesso definito 'The voices of silence and the paths of freedom. Le voci del silenzio e i sentieri della libertà '.

 

Willie Bester vive e opera a Cape Town. Recentemente ha tenuto mostre nel Contemporary Art Museum della sua citta' e in sedi pubbliche e private in Europa e Usa.

 

AFRICA mon amour

South African contemporary artists

 

Bester Willie Galleria Ariete arte contemporanea galleriaariete.it

 

 

 

Il Progetto ' AFRICA mon amour ' raccoglie quattro artisti operanti in Sud Africa - Willie BESTER, Bob BOBSON, Conrad BOTES e Jackson NKUMANDA - fortemente significativi nel panorama della ricerca contemporanea. Accanto a loro Seni CAMARA, figura di rilievo internazionale della scultura africana. Di ognuno dei quattro autori sudafricani abbiamo scelto opere legate ai grandi temi dei nostri giorni e alla complessa vicenda storica e culturale del Sud Africa, terra di strazianti conflitti e insieme di fermenti e creatività  di assoluta rilevanza. E' recente l'assegnazione del Nobel per la letteratura allo scrittore sudafricano Coetzee.

 

In Willie BESTER (Le voci del silenzio e i sentieri della libertà ) la ancora difficile realtà  del post apartheid è rappresentata attraverso opere realizzate con materiali di recupero, giocattoli rotti, vanghe, taniche di benzina, simbolicamente scarti delle società  industrializzate, su cui l'artista dipinge immagini di vita, volti e sguardi di donne, bambini, uomini che ci dicono del loro essere uguali ma ancora diversi.

 

C'è una umanità  intera anche negli scatti fotografici di Bob BOBSON (Bobson portraits)  che negli anni sessanta e settanta documenta gente comune e personalità  sociali, della etnia zulu di Urban,   in vesti tradizionali o di vita quotidiana, chiamandoli direttamente dalla strada a posare quali frammenti di una storia da documentare.

 

Diverso è l'approccio dell'unico artista non di colore dei quattro, Conrad BOTES (Il grande sonno bianco) di origine boera. Attraverso l'uso di una straordinaria tecnica di pittura su vetro di ispirazione graffitista, descrive e spietatamente denuncia ipocrisie e falsi valori della società  bianca. Agitatore culturale, Botes guida anche con grande successo l'unica rivista di fumetti indipendente in SudAfrica, amatissimma dai giovani neri, 'Bitterkomix'.

 

Jackson NKUMANDA e le sue township scenes, realizzate in forma di teatrini tridimensionali, in cui si allineano, applicate su un ripiano, figurine multicolori realizzate con carta, gesso, creta e mille materiali riciclati. Immagini di vita più reali dell'idea fortemente mediata che i mezzi di comunicazione ci offrono di questi lembi di città , disordinati, costruiti per stratificazioni di oggetti e materiali. Difficili, eppure pieni di vita.

 

Seni CAMARA , artista senegalese di cui non si conosce la data di nascita, fortemente legata alle radici etniche e culturali del suo popolo, è autrice di sculture di straordinaria forza evocativa e impatto visivo. Le sue dee madri in terracotta, anche di grandi dimensioni, dal cui corpo grondano figli, ci riportano ad una dimensione primaria della maternità  e della fertilità  in cui terra, donna, vita e natura si intrecciano simbolicamente.

 

Bester, Bobson, Botes, Nkumanda e Camara sono testimoni autentici della loro realtà . Una realtà  osservata e   ricreata con talento artistico ma anche con una personale riflessione sul senso profondo delle cose, come ogni ricerca contemporanea deve essere per farsi valore comune nella molteplicità  dei linguaggi.

 

 

 

Solo Exhibitions

.
1982 Forum, Cavendish Square, Cape Town
1991 Gallery International, Cape Town
1992 Goodman Gallery, Johannesburg, Millpark, Port Elizabeth
1993 South African Association of Art, Cape Town, Goodman Gallery, Johannesburg
1994 Goodman Gallery, Johannesburg
1998 Emporain, Dakar
1999 Opere Recenti, Studio d'Arte Raffaelli, Trento, Italy Archivio Della Scuola Romana, Introdotto da Achille Bonito Oliva,  Roma,  Italy
2000 Arte Assortite,  Torino
2001 Centre D'Art Contemporain, Brussels, Belgium, Grahamstown Featured artist Goodman Gallery,  Johannesburg
2002 SASOL Museum,  Stellenbosch
2003 Association for Visual Arts,  Cape Town
2005 34 LONG, Cape Town
2007 Montagu Museum
2008 Iziko South African National Gallery, Cape Town
2009 Goodman Gallery, Johannesburg, Sasol Art Gallery, Stellenbosch, Investec Private Bank & US Wordfest Artist, 2009

.

.

Group Exhibitions

.
1989 Baxter Gallery, Cape Town
1990 Gallery International, Cape Town, Institute for African Studies, University of Cape Town, Jacobs & Liknaitsky Gallery, Cape Town
1991 Operation Hunger Exhibition, Cape Town, Dorp Street Gallery, Stellenbosch, Gallery International, Cape Town, Cape Town Triennial Exhibition, Touring Exhibition
1991 - 1992 ZABALAZA FESTIVAL, Museum of Modern Art, Oxford. ( This exhibition traveled to London and other British centres and was subsequently shown in South Africa at the S.A. National Gallery, Cape Town)
1992 Primart Gallery, Cape Town
1993 Venice Biennale, INCROCI DEL SUD : An exhibition of works by 27 contemporary South African Artists
INCROCI DEL SUD,  Roma,  Italy
1993 - 1994 INCROCI DEL SUD,  Stedelijk Museum,  Amsterdam
1994 UN ART CONTEMPORIAN D'AFRIQUE DU SUD, Galerie De L'Esplanade, La Defence, Paris
UN ART CONTEMPORIAN D'AFRIQUE DU SUD, Galerie De Ballens, Ballens, Switzerland
HEIMAT PROJECT, Grahamstown Art Festival
Stallion Gallery, Kentucky, USA
5th Havana Biennale, Cuba
Art Salon at The Bay, Camps Bay, Cape
Ludwig Forum, Aachen, Germany
CENTRO DE ARTE MODERNO, Las Palmas
1995 DIALOGUES OF PEACE, Exhibition for the UN's 50th Anniversary, Palaise Des Nations, Geneva
Bernard Jacobson Gallery, London
Africa '95 Festival, London
Art Salon at The Bay, Camps Bay, Cape
De Kleur van Verandering Exhibition, The Hague, Netherlands
1996 Chicago Art Fair, Chicago, USA
Basel Art Fair, Basel, Switzerland
Simunye ( we are one ) exhibition, Adelson Gallery, New York
Tradition in Tradition, October Gallery, London
Contemporary Art from South Africa, Haus der Kulturen der Welt, Berlin
Contemporary S.A. Art 85 - 95, South African National Gallery, Cape Town
South African Art to Atlanta, City Gallery East, Atlanta, USA
OTRO PAIS : ESCALAS AFRICANAS, Palau de la Virreina, Barcelona
The other journey ( Africa and the Diaspora), Kunsthalle, Krems, Austria
Seven Artists from South Africa, Boumani Gallery, San Francisco
1997 Galleria d'Art Moderna e Contemporanea di San Marino, San Marino
Lift Off, Goodman Gallery, Johannesburg
South Africa, Kohn Turner Gallery, Los Angeles, USA
Not Quite a Xmas Show, Goodman Gallery, Johannesburg
Art Salon, The Bay Hotel, Caps Bay
1998 Biennale de l'Art Contemporian,  Dakar, Senegal
The Edge of Awareness, World Health Organization, Geneve, Switzerland, New York, Soa Paulo, New Delhi
Still our Land, Goodman Gallery, Johannesburg, joint with Zwelethu Mthethwa
Project Conflux, Tendances Mikado Gallery, Luxembourg
Project Conflux, Hotel de Ville, Dijon, France
Association for Visual Arts, Cape Town
1999 Art Salon, Bay Hotel,  Cape Town
Rewind/Fast Forward, Van Reekum Museum of Modern Art, Appeldoorn, Netherlands
Claiming Art Reclaiming Space, National Museum of African Art, Washington DC.
Studio d'Arte Raffaelli,  Trento, Italy
Artery, Joao Ferreira Fine Art, Cape Town
2000 Aldrich Museum of Contemporary Art,  New York
Project Conflux, Association for Visual Arts, Cape Town
2001 Barcelona Contemporary Cultural Center, Spain
Studio d'Arte Raffaelli,  Trento, Italy
2002 Passport to South Africa, Centro Culturale "Trevi", Bolzano, Italy
Sculpture Biennale,  Spier Estate, Stellenbosch
National Art Gallery of Malaysia
King George VI Art Gallery, Port Elizabeth
2003 Suidoos Festival,  Peninsula Technikon
'Coexistence- Contemporary Cultural Production in South African' Rose Art Museum, USA
2004 Dublin Exhibition
10 Years - Klein Karoo Arts Festival, Outshoorn, South Africa
Milk Can Project, Association for Visual Arts, Cape Town
Africa Remix - Düsseldorf, Museum Kunst Palast: 24 July - 7 November 2004
2005 London, Hayward Gallery: 10 February - 17 April 2005
Paris, Centre Pompidou: 15 May - 20 August 2005
Studio d'Arte Raffaelli,  Trento, Italy
2006 Tokio, Mori Art Museum: June - September 2006
2007 Rocca di Castagnoli, Biennale Internazionalr dÁrt, Italy
2009 34 LONG FINE ART, Cape Town

.

.

Awards

.

1991 Merit Prize : Cape Triennial
1992 Prix De L'Aigle, 4th Grand Prix International D'Arts Plastiques de la Vlille de Nice,  France
2003 Honorary medal for promotion of Fine Arts: Suid Afrikaanse Akademie vir Wetenskap en Kuns
2004 Order of the Disa, Members Class,  Government of South Africa
2009 Johnny Walker artist award

.

.

.